Mac – Chieri 0 – Amatori Novara 59

Mac  Chieri—Amatori Novara 0-59 (PT 0-22)

Formazione: Malcotti;Bellofiore Zoppis Grelli Deluca;Ambrosini Buoso(cap);Valentino Bucchieri Roy;Cella Cossu;Paya Arnoldi Morandi. Sub Ghidelli ne Loretti

M Buoso(4) Valentino(2) Zoppis Grelli Roy Buccheri tr.Buccheri(2) Ambrosini Buoso

Era una prova importante  quella affrontata dall’Amatori ,scesa in campo con una formazione sperimentale,e la squadra ha risposto bene dominando completamente l’incontro come testimonia il risultato finale.

Il predominio è stato pressochè totale,le poche volte che i locali erano in possesso dell’ovale erano sottoposti ad un pressione fortissima che impediva loro ogni iniziativa, tanto che riuscivano a superare la metà campo solo un paio di volte all’inizio, poi erano letteralmente sommersi dalla marea blu.

In ragione dei numerosi cambiamenti nella squadra il gioco risultava fatalmente discontinuo,con un gioco alla mano che poco sfruttava la superiorità al largo,incaponendosi in un corpo a corpo che naturalmente facilitava la difesa torinese ,altrimenti il risultato sarebbe stato ancora più consistente.    .

Il rugby è lo sport collettivo per eccellenza, ma oggi da sottolineare la prestazione di Matteo Buoso, nella doppia veste inedita di mediano di mischia e di capitano, che ha trascinato la squadra secondo il suo stile fatto di poche parole e di molti fatti….e che fatti!

A testimonianza della bontà del gruppo va  sottolineato  che ben 5 giocatori  erano assenti perchè  impegnati nell’attività dei c.f. e cioè Mora, Loretti e i verbanesi Geneselli, Tallini e Borgnis

Posted in EVENTI | Leave a comment

Borgomanero Rugby – Amatori Verbania Rugby 15 – 15

Riprendono le prestazioni altalenanti del Verbania che dopo la bella prova con LA Drola, non và più in la di un pareggio con il Borgomanero fanalino di coda con 2 punti in classifica.

Non riescono a impostare il proprio gioco i ragazzi di Coach Cirino, anzi si adattano al caos creato dai padroni di casa non riuscendo a far pervenire la palla ai propri tre quarti che avrebbero potuto sfruttare la  loro arma migliore che è sicuramente la velocità, infatti la mischia verbanese è spesso sparpagliata per il campo e quei pochi che partecipavano alle ruck non riuscono a fornire  palloni puliti per consentire il gioco sui trequarti che a loro volta non gestiscono al meglio i rari palloni che pervengono, una partita sottotono da parte di quasi tutta la squadra con poche eccezioni, tipo Morandi (M. of  the  M.) che lotta ,anche se da solo; nei punti di incontro e disputa anche una buona gara in mischia chiusa.

Anche alla luce degli altri risultati questo pareggio pesa come una sconfitta, in quanto una vittoria avrebbe permesso al Verbania di occupare un posizione in classifica più consona alle sue potenzialità.

Di Scalia e Nicastri le mete, una trasformazione e un calcio di punizione di Scalia

FORMAZIONE: Pellegrini, Toma, Minosse, Nicastri, Scalia, Giliberto, Balestroni, Podico, Giacomello, Borgialli, Franchi, Rombolà, Morandi,  Ottolini Magenes, Lapidari, Cirillo. Allenatore Cirino.

 

Posted in EVENTI | Leave a comment

Amatori Verbania Rugby – La Drola 10 – 7

Si presenta in quindici giocatori contati all’incontro con LA Drola il Verbania Rugby a causa delle solite assenze INCOMPRENSIBILI  dell’ultimo minuto, nonostante questo, nonostante la squadra arrivasse da due sconfitte consecutive, evitabili, i ragazzi di coach Cirino hanno un sussulto d’orgoglio e domano la non facile formazione della La Drola, squadra formata da carcerati del penitenziario “Molinette” di Torino, compagine fisicamente rocciosa e che ha messo in difficoltà molte compagini del campionato.

Infatti i padroni di casa si portano in vantaggio con una meta trasformata che porta il risultato sul sette a zero, ma a questo punto l’orgoglio e la voglia di vincere dei verbanesi si manifestano prepotentemente realizzando con Toma la meta trasformata da Scalia che pareggia i conti, poi la partita molto equilibrata ha la svolta decisiva quando Scalia trasforma un calcio di punizione, dopo alcuni tentativi falliti, che consente al Verbania di portarsi sul dieci a sette a pochi minuti dal termine, difendendo il vantaggio sino alla fine.

Ovviamente soddisfatto per la vittoria coach Cirino, che però non può che constatare che con maggior impegno e presenza dei ragazzi, la classifica sarebbe diversa, le potenzialità della squadra erano e sono molto buone, il coach lo ha sostenuto fin dalla prima giornata ed è molto forte il dispiacere nel vedere una società che ha superato i trentanni di vita lottare nei bassifondi della classifica…ma per fortuna il settore giovani sta crescendo a vista d’occhio…e comunque doveroso ringraziare i soliti 15 che tutte le domeniche ci sono.

FORMAZIONE: Pellegrini, Seggio, Nicastri, Minosse, Toma, Giliberto, Scalia, Giacomello, Podico, Cirillo, Borgialli, Rombolà, Magenes, Ottolini, Talpa. Allenatore Cirino.

Posted in EVENTI | Leave a comment

U 16 vincente

Volvera -Amatori Novara   15-39 (pt 0-27)

Formazione: Ambrosini Deluca Malcotti Grelli Vignola;Mora Genovese;Tallini Roy Borgnis;Cossu Cella;Buccheri Arnoldi Loretti(cap)     sub:Valentino Brigatti Antoniazzi Martinez Paya Bolamperti Aureli

M Malcotti, tr. Genovese   Vignola, Borgnis, Malcotti, Borgnis, Borgnis, tr. Mora, Valentino

Non inganni il risultato finale, solo nella seconda metà del secondo tempo l’Amatori ha tolto il piede dall’accelleratore permettendo ai volenterosi locali di segnare tre marcature .

Il campo particolarmente pesante non ha permesso all’Amatori di sviluppare un gioco più continuo,davvero difficile anche solo il passarsi il pallone e quindi il dominio pressoché totale non era concretizzato in maniera congrua,l’ unica opzione rimasta era    quella di capitalizzare le maggiori capacità di corsa negli spazi,che non mancano davvero a questa squadra:si spiegano così le marcature di un redidivo Malcotti, di Vignola e di Borgnis.

Da segnalare le buone prove di Deluca, Valentino autore di una marcatura e di Mora, autore di un discreto gioco al piede.

Finito il girone d’andata in terza posizione, resta solo una piccola amarezza per il risultato di Settimo, ma la squadra ha dimostrato una buona qualità tecnica e caratteriale e il tempo non può che giocare a suo favore, quindi si guarda con fiducia al futuro

Posted in U.16 | Leave a comment

Ancora una buona prova dell’Under 16 VB/NO

Amatori Novara-Rivoli  37-12 (Pt 32-5)

Formazione:Mora;Vignola Bellofiore Zoppis Grelli;Geneselli(cap) Genovese;Tallini Buoso Borgnis;Cella Cossu;Loretti Martinez Buccheri sub: Malcotti Aureli Paya Brigatti Deluca Ambrosini Arnoldi

mt. Borgnis Geneselli Tallini Geneselli Genovese tr. Mora Buoso Tallini

 

Incontro totalmente dominato da un Amatori a “trazione verbanese” che ha dato una dimostrazione di forza, sabato,opposto a un Rivoli che non ha potuto fare altro che inchinarsi di fronte a una schiacciante superiorità.

La superiorità era  è stata netta in tutte   le fasi di gioco, la mischia  ha dominato sia nelle fasi statiche che nei p.i., guidata da un Loretti tornato ai soliti livelli, mentre negli spazi larghi si  sono viste delle belle azioni alla mano,ben orchestrate dalla mediana, con gli scatenati trequarti capaci di dare una discreta continuità all’attacco,anche grazie ad un sostegno efficace, ultimo aspetto, ma non meno importante, la voglia di attaccare il possesso avversario le rare volte che questo avveniva, impedendo sul nascere la loro reazione.

Il risultato di  questa superiorità sono le sette mete realizzate, tutte come detto di matrice verbanese, anche se frutto del lavoro collettivo. Ciliegina sulla torta,  il rientro di Tallin,i dopo un mese di assenza per infortunio arricchito da due mete personali e da una prestazione sontuosa come numero otto, che ricompone una batteria di terze linee con Buoso e Borgnis di rara qualità.    

Posted in U.16 | Leave a comment

Amatori Verbania 14 – Amatori Novara 31

Il Novara sbanca il Verbathlon mai padroni di casa disputano un buon primo tempo contro una delle candidate alla vittoria nel campionato.

Parte forte il Verbania e non ci mette molto ad andare in meta con una bella maul della mischia che arriva sino alla linea di meta dove  capitan Giacomello schiaccia a terra l’ovale con relativa trasformazione di Scalia, la reazione del Novara non si fa attendere e anche se molte azioni vengono bloccate dalla difesa dei verbanesi gli ospiti realizzano con una azione analoga a quella del Verbania che però a sua volta reagisce e realizza nuovamente con una bella azione di Minosse che ricevuta la palla in velocità da Scalia si invola verso la meta schiacciando in mezzo ai pali per la facile trasformazione del “nervoso” Scalia e qui finisce la partita del quindici di coach Cirino, i novaresi vanno ancora in meta con una azione fotocopia della prima senza che  vi sia la minima opposizione ed è solo l’errore della trasformazione che consente ai padroni di casa di chiudere in vantaggio il primo tempo per 14 a 12.

Nel secondo tempo un forte calo fisico e mentale dei verbanesi consente al Novara  di dilagare realizzando 19 punti a zero per un finale di 14 a 31, il primo tempo disputato dai ragazzi è la dimostrazione che le potenzialità per fare bene ci sono ma se non sono supportate da una buona condizione fisica( vedi le difficoltà della mischia) quando le partite come quella di domenica richiedono una dose di energia più importante il Verbania non è in grado di confrontarsi con gli avversari .

Uomo partita Rombolà che domina la touches, prossimo impegno a Torino contro l’Amatori.

Formazione 15 Swart, 14 Vasciaveo, 13 Nicastri, 12 Minosse, 11 Pellegrini, 10 Scalia, 9 Balestroni, 8 Giacomello, 7 Lapidari, 6 Borgialli, 5 Rombolà, 4 Metaldi, 3 Magenes, 2 Molino, 1 Morandi, 16 Riofrio, 17 Podico, 18 Cirillo, 19 Toma, 20 Bottecchia. Allenatore Cirino.

Posted in EVENTI | Leave a comment

Ivrea Rugby 43 – Amatori Verbania Rugby 12

Dal risultato sembrerebbe una partita senza storia e invece è stata la partita che il Verbania ha giocato con più intensità e cuore dall’inizio del campionato.

Inizio devastante con i padroni di casa che vanno subito e facilmente in meta una, due, tre volte di fila con i ragazzi che sembrano frastornati quasi incapaci di reagire all’urto degli avanti avversari, va fatta una premessa che però non è da leggere come scusante ma un dato di fatto, il Verbania si presenta con quindici giocatori contati ma non solo mancano giocatori in ruoli chiave così coach Cirino si mette a fare “l’Archimede” è inventa li per li una formazione a dir poco roccambolesca, in seconda linea Borgialli  che normalmente gioca o terza o centro. le terze line chiusa Cirillo alla terza partita della sua vita fisico da mediano/ala (1.60 x Kg. 65) , centro Lapidari ruolo mediano (1.72 x 70 kg) n.7 Podico che ha si l’esperienza ma come tre quarti e un ginocchio malandato, ala Toma alla 2/3 partita della sua vita, estremo Swart normalmente impiegato come ala, secondo centro Franchi ruolo apertura a tutto questo aggiungiamo che l’ Ivrea e seconda in campionato con 2 sole sconfitte ecco una possibile spiegazione di un primo tempo che senza vergogna si può definire disastroso  il risultato  36 a 0 non da adito a commenti e fa pensare a un secondo tempo simile ma accade qualcosa nella testa dei ragazzi che mettono cuore e attributi e bloccano ogni incursione avversaria tanto da consentire all’Ivrea di andare in meta solo a pochi minuti dalla fine della partita e solo dopo aver realizzato a loro volta due mete con Lapidari e Minosse, la prima con una bella azione alla mano che porta la palla a “Doc” che da buona terza ha seguito l’azione e appoggia in meta, alla sua maniera la meta di “bellicapelli” che rompe un paio di placcaggi e si invola in meta che Scalia trasforma, secondo tempo, quindi, che vede il Verbania lottare alla pari  subendo meno nelle mischie, dominando nelle touches e  aggiudicarsi il parziale risultato per 12 a 7 e se pensate che l’Ivrea era appagato vi sbagliate di grosso perchè nel corretto spirito rugbistico ha tentato in ogni modo di aumentare il bottino.

Il titolo di “Uomo partita” oggi va a tutta la squadra per la sua voglia di giocare e per il cuore dimostrato in campo, menzione a Seggio che nonostante un brutto taglio in testa ha continuato la sua gara placcando tutti gli avversari che gli passavano nelle vicinanze.

Questa partita è stata la dimostrazione di quello che coach Cirino sostiene da sempre e cioè che le potenzialità di questo gruppo sono importanti e che con un po più di buona volontà da parte di tutti siamo in grado di giocarcela con chiunque.

Domenica al Verbathlon arriva il Novara altra formazione ostica…e poi è un DERBY….

Formazione 15 Swart, 14 Seggio, 13 Franchi, 12 Minosse, 11 Toma, 10 Scalia, Balestroni, 8 Lapidari, 7 Podico,

6 Cirillo, 5 Rombolà, 4 Borgialli, 3 Magenes, 2 Molino, 1 Morandi. Allenatore, Cirino.

 

Posted in EVENTI | Leave a comment

Under 14

Territoriale Under 14

 1^fase

 sabato 23/11/13

Amatori Novara R.  Vs  Amatori Verbania Rugby      74 – 00  (p.t. 42 – 00)

 

AVR: Possi M., Falciola F., Prina J., Ruffoni A., Punginelli P., Morelli F., Ezzarian A., Lenarduzzi S., Ermoli R. L.

 

Coach: Falciola PL.

Note: Pomeriggio nuvoloso e freddo; terreno molle

 

Abbiamo perso una partita dove potevamo lasciare un segno positivo – così commenta il coach Falciola – le assenze, ben quattro, hanno fatto il resto. L’approccio al match è stato molto sofferente, per alcuni, sia psicologicamente sia fisicamente tanto da abbandonare tutto e tutti.”

 

L’AVR incontra il Novara, sul campo Macaluca, nel secondo incontro stagionale lasciando alle spalle una sconsolata ed  insolita amarezza. Lo sconforto è palpabile e gli atteggiamenti di ira sono visibili tra le riga dei giovani verbanesi. Per questi motivi al termine della prima frazione il tecnico verbanese stringe a sé il team e pronuncia con responsabilità un pensiero molto paterno: “Comprendo lo sconforto, ma nella vita non ci si può tirare indietro o farsi da parte alle prime difficoltà – e aggiunge – occorre sempre alzare la testa e rialzarsi per andare avanti.”

 

Ormai il Novara ha consolidato il suo risultato già dal primo tempo con sei mete tutte trasformate; il secondo tempo inizia con uno spirito diverso e capovolgimenti di fronte, da parte dei verbanesi, senza però riuscire a marcare punti. Il fischio finale giunge come una liberazione ed i novaresi si aggiudicano il risultato finale sommando altre sei mete di cui una trasformata.

 

In questa giornata ha esordito il giovane Ermoli Riccardo Luigi.

Posted in U.14 | Leave a comment

Sconfitta con onore della U. 16

Settimo-Amatori Novara  25-14 (PT 5-7)

Formazione: Grelli,Vignola Zoppis  Geneselli (cap) Bellofiore; Mora Genovese; Loretti  Borgnis  Buoso; Cossu Cella; Bucchieri Lopez Paya; sub Brigatti,  Morandi,  Antoniazzi, Omar Arnoldi, Roy De Luca

Non inganni il risultato, l’Amatori non esce certo ridimensionato da questo incontro sul campo del quotato Settimo anzi, diciamo che se lo stesso incontro si fosse svolto in un contesto immune da fattori ambientali che hanno, mettiamola così, influenzato la direzione  di gara il risultato avrebbe potuto essere un altro.

Infatti dopo un inizio veemente del Settimo, il padrone del campo diventava l’Amatori per una buona parte del primo tempo e della ripresa, con un  netto predominio che portava dapprima alla marcatura “ignorante” di un inarrestabile Buoso che passava letteralmente in mezzo alla mischia e poi una prodezza di Geneselli su intercetto. L’errore dell’Amatori è stato quello di non chiudere la partita qui, il Settimo si confermava squadra ben organizzata e riusciva a non essere travolta, aiutata in questo da un arbitro palesemente incapace e in malafede, che condizionava il gioco, permettendo ai torinesi di giocare in costante fuorigioco mentre sanzionava ogni presunta infrazione dell’Amatori.

Con tali premesse, non potendo giocare palloni di qualità per la situazione detta aggiungendo qualche errore sul placcaggio di troppo e anche la reazione degli avversari, l’Amatori andava progressivamente spegnendosi subendo il ritorno dei gialloblu che si aggiudicavano l’incontro.

L’Amatori si è confermata squadra in crescita, con un gruppo di giocatori di assoluto livello che hanno confermato di poter giocare con chiunque ad armi pari  questo fa ben sperare in un proseguimento positivo della stagione

Posted in U.16 | Leave a comment

Amatori Verbania Rugby 33 – S.Andrea Rugby Vercelli 12

Torna alla vittoria il Verbania e lo fa con il solito cliche, cioè non convincendo del tutto.

Pronti via e c’è subito la meta di Nicastri che seminata la difesa con le sue arzigogolate finte schiaccia  l’ovale in meta, poi i ragazzi si adattano, come al solito, al gioco avversario e se anche realizzano altre quattro mete commettono molti errori, che evitati, potevano rendere il risultato molto più rotondo, come al solito i lacuali schiacciano gli avversari nei loro ventidue ma raccolgono poco rispetto alla mole di occasioni create e ogni tanto concedono intere praterie agli avversari che infatti realizzano due mete (una trasformazione) e in altre occasioni vengono fermati a pochi metri dalla meta ( bel placcaggio di Scalia proprio sulla riga) anche la mischia fatica ancora a trovare l’insieme subendo troppo anche su nostra introduzione, molti falli di dieci metri per persone che parlavano all’arbitro e tre espulsi temporaneamente, ma contemporaneamente sono inaccettabili, vero che sono avvenute a risultato acquisito ma situazioni del genere con squadre meglio organizzate possono portare alla sconfitta il coach questa settimana dovra lavorare anche sulla disciplina.

Non tutto negativo comunque da registrare la buona prova di Swart, schierato come estremo e del solito Giacomello efficace sia in difesa che in attacco e il rientro dopo un lungo infortunio di Metaldi, uomo partita Borgialli che con un lavoro oscuro ha spesso bloccato sul nascere i tentativi di attacco dei vercellesi.

n meta per il quindici di coach Cirino vanno Nicastri due volte e una Bottecchia, Riofrio e Borgialli una sola trasformata da Scalia che però mette a segno due calci di punizione.

Il risultato 33 a 12  finale è comunque importante sia per la vittoria che per il morale ma anche per i cinque punti guadagnati in classifica che dopo la pausa di  domenica  consentono ai ragazzi di prepararsi al meglio per due partite di fuoco che  attendono i ragazzi, una  con Ivrea fuori casa e l’altra con  Novara in casa…ma come dice il saggio non dire gatto se non……..

Formazione: Swart, Nicastri, Minosse, Seggio, Lapidari, Scalia, Balestroni, Giacomello, Borgialli, Metaldi, Magenes, Rombolà, Bottecchia, Molinio, Morandi, Podico Toma, Riofrio. All. Cirino

Posted in EVENTI | Leave a comment